03 Febbraio 2023
News
www.siproject.net

CIRCOLARE SETTIMANALE PER LO STUDIO NUMERO 28 DEL 17 LUGLIO 2015

17-07-2015 15:18 - Circolari Settimanali
LA SETTIMANA IN BREVE
LE PRINCIPALI NOTIZIE FISCALI DELLA SETTIMANA
Pagina 3

LE SCHEDE INFORMATIVE
 RAVVEDIMENTO RITENUTE 2014
Entro il 31 luglio 2015, termine di presentazione del modello 770/2015, è possibile porre
rimedio ad errori o dimenticanze relative ai versamenti delle ritenute 2014 usufruendo della
sanzione ridotta del 3,75% e compilando correttamente il quadro ST del modello 770 prima
del suo invio. Da quest´anno, tuttavia, sarà possibile usufruire del ravvedimento anche oltre
i termini di presentazione del modello 770, con un aumento delle sanzioni.
Pagina 5

LA DOMANDA DI ESENZIONE DAL CANONE RAI ENTRO IL 31 LUGLIO
Si riepilogano in questa scheda le modalità per richiedere l´esenzione dal pagamento del
canone RAI a partire dal secondo semestre 2014, e le scadenze delle rate per coloro che
sono soggetti al pagamento e hanno scelto la modalità rateale.
Pagina 9

RIMBORSO IVA IN VIA PRIORITARIA ESTESO AL CINEMA
Si allarga la platea dei contribuenti che possono richiedere il rimborso IVA infrannuale in
via prioritaria, ovvero entro 3 mesi dalla richiesta. Tale possibilità è, infatti, ora estesa anche
agli operatori economici che svolgono attività di proiezione cinematografica, come
stabilito con Decreto MEF del 27 aprile 2015.
Pagina 14

AGGIORNAMENTO CONTINUO: IL SAPERE PER FARE
730/2015: ULTIMI CHIARIMENTI PRIMA DELLA SCADENZA DEL 23 LUGLIO
Nella nostra consueta rubrica di aggiornamento, con una serie di domande e risposte,
vediamo quali sono stati i chiarimenti forniti nella Circolare n. 25/E/2015 sul 730, in vista
della scadenza di invio "prorogata" al 23 luglio.
Pagina 18

PRASSI DELLA SETTIMANA
LE CIRCOLARI DELL´AGENZIA DELLE ENTRATE
Una sintesi dei contenuti delle Circolari dell´Agenzia in ordine cronologico
Pagina 29

LE RISOLUZIONI DELL´AGENZIA DELLE ENTRATE
Una sintesi dei contenuti delle Risoluzioni dell´Agenzia in ordine cronologico
Pagina 29

I COMUNICATI STAMPA DELL´AGENZIA DELLE ENTRATE
Una sintesi dei contenuti dei Comunicati stampa dell´Agenzia in ordine cronologico
Pagina 30

SCADENZARIO
SCADENZARIO DAL 17.07.2015 AL 31.07.2015
Pagina 31

Amici e Colleghi,
Ben ritrovati! Vediamo quali sono state le principali novità fiscali dell´ultima settimana.
E´ stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 157 del 9 luglio scorso la Legge n. 100 del 18 giugno 2015 che ratifica l´accordo con le Isole Cayman sullo scambio di informazioni. L´accordo entrerà in vigore con la scambio degli strumenti di ratifica, come la convenzione contro le doppie imposizioni con Hong Kong, già pubblicata sulla Gazzetta del 7 luglio 2015 (legge n. 96 de 18 giugno 2015). Gli accordi con l´Isola di Man, Gibilterra, Guernsey, Jersey e le Isole Cook sono già in vigore. Quelli con Panama, Svizzera, Liechtenstein, Monaco e Città del Vaticano attendono la ratifica del Parlamento, insieme alla convenzioni contro le doppie imposizioni con la Libia. Tutti questi accordi e convenzioni prevedono uno scambio d´informazioni rafforzato (quindi idoneo a superare il segreto bancario) su richiesta delle autorità italiane, in conformità allo standard previsto nel modello Ocse 2005.
Le imprese ed i professionisti che non hanno dichiarato, ai fini Iva, tutte le operazioni attive effettuate nel 2011, rispetto a quelle comunicate dai propri clienti nello spesometro relativo allo stesso anno, riceveranno dall´Agenzia delle Entrate una comunicazione di anomalia, contenente l´invito a regolarizzarla ricorrendo al ravvedimento operoso. La stessa segnalazione arriverà anche ai lavoratori autonomi ed ai lavoratori occasionali che non hanno dichiarato tutti i compensi incassati nel 2011 rispetto a quanto certificato invece dai propri clienti (sostituti d´imposta) nel modello 770/2012. Tali comunicazioni di anomalia viaggeranno via posta elettronica certificata (o via posta ordinaria solo se l´indirizzo PEC non è attivo o non è registrato). A stabilirlo è stato il provvedimento dell´Agenzia delle Entrate n. 94624 del 13 luglio 2015.
I contribuenti che sono decaduti da un piano di rateazione dei debiti tributari, concesso ai sensi dell´art. 19 D.P.R. 602/1973, potranno chiederne la riammissione (per un massimo di 72 rate) presentando apposita istanza entro il 31 luglio 2015. La nuova rateazione non sarà prorogabile ed il mancato pagamento di 2 rate, anche non consecutive, costituirà causa di decadenza. La possibilità è stata prevista dal Decreto Milleproroghe (art. 10-quinquies D.l. 192/2014). Sul sito di Equitalia è presente il fac-simile del modello d´istanza, che va presentato tramite raccomandata A/R o a mano presso il competente Agente della riscossione, o quello specificato nell´atto inviato da Equitalia.
Equitalia ha reso noto di aver ampliato ulteriormente i servizi per il cittadino presso Lottomatica e SisalPay. In particolare, dopo la possibilità di pagare le cartelle di pagamento presso tali esercizi, ora i contribuenti avranno anche la possibilità di pagare nei punti vendita Lottomatica e Sisal anche altri atti esattoriali, come per esempio bollettini del piano di rateizzazione, avvisi di intimazione e solleciti di pagamento. Per fruire di questa possibilità occorre semplicemente consegnare in ricevitoria il bollettino Rav che Equitalia allega ai documenti.
La Corte costituzionale, con la sentenza n. 154 depositata il 15 luglio 2015, ha esteso anche agli agrotecnici iscritti all´albo la possibilità di svolgere attività in materia di atti catastali e in materia estimativa nel settore immobiliare. L´abilitazione, fino ad ora, era riservata solo a geometri, geometri laureati e periti agrari. La Corte costituzionale ha dichiarato l´illegittimità costituzionale dell´articolo 26, comma 7-ter del D.L. n. 248/2007 e chiuso in tal modo una questione su cui si dibatte da 15 anni.
Un augurio di buon lavoro dalla Redazione

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh


cookie