29 Gennaio 2023
News
www.siproject.net

CIRCOLARE SETTIMANALE DEL LAVORO NUMERO 29 DEL 17 LUGLIO 2015

17-07-2015 15:06 - Circolari Settimanali
LA SETTIMANA IN BREVE
LA NORMATIVA DEL LAVORO IN GAZZETTA UFFICIALE
PAGINA 3

GLI APPROFONDIMENTI DELLA SETTIMANA
TELELAVORO E JOBS ACT DI R. STAIANO
L´articolo 23 del d.lgs. 80/2015, c.d. Jobs Act introduce benefici per i datori di lavoro privato che facciano ricorso al telelavoro per motivi connessi ad esigenze di cure parentali in forza di accordi collettivi. In questi casi i lavoratori ammessi al telelavoro sono esclusi dal computo dei limiti numerici previsti dalle leggi e dai contratti per l´applicazione di particolari normative o istituti
PAGINA 5

CONGEDO PARENTALE E JOBS ACT DI R. STAIANO
Gli artt. da 7 e 10 del D. Lgs. 80/2015 intervengono sulla disciplina dei congedi parentali, modificando quanto disposto in materia dagli articoli da 32 a 34 e dall´articolo 36 del D.Lgs. 151/2001.
PAGINA 8

SCHEDA INFORMATIVA CLIENTI
DOMANDA ANTICIPAZIONE NASPI DI D. BONADDIO
PAGINA 14

LE RISPOSTE DELL´ESPERTO
 ENASARCO: CONTRIBUTI II TRIMESTRE 2015 DI D. BONADDIO
PAGINA 25

DOCUMENTAZIONE NAZIONALE
MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI: Circolare n. 21 del 24.6.2015
MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO: Circolare n. 103301 del 26.6.2015
FASDAPI: Circolare n. 60 del 30.6.2015
REGIONI:
 Decreto del Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, 16.3.2015, n. 56
 Decreto del Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, 16.3.2015, n. 57
 Decreto del Presidente della Regione Abruzzo, 24.4.2015, n. 2
PAGINA 29

NORMATIVA CONTRATTUALE
ACCORDI: accordo integrativo del 1.7.2015 del C.C.N.L. Area Chimica/Ceramica (artigianato).
PAGINA 30

GIURISPRUDENZA E PRASSI DELLA SETTIMANA
GIURISPRUDENZA DI LEGITTIMITA´ E DI MERITO
COMUNICATI, CIRCOLARI, MESSAGGI DELL´INPS
PAGINA 32

SCADENZARIO PREVIDENZIALE
LO SCADENZARIO DAL 20 LUGLIO AL 3 AGOSTO 2015
PAGINA 33

Amici e Colleghi,
ben ritrovati! Vediamo insieme le novità di questa settimana riguardanti il lavoro. Nella G.U. n. 156 del 08 luglio 2015, è stata pubblicata la L. 18 giugno 2015, n. 98, la quale prevede la ratifica e l´esecuzione dell´Accordo tra la Repubblica italiana e lo Stato di Israele sulla previdenza sociale, fatto a Gerusalemme il 2 febbraio 2010. Nella G.U. n. 156 del 08 luglio 2015, è stata pubblicata la L. 18 giugno 2015, n. 97, la quale prevede la ratifica e l´esecuzione dell´Accordo tra la Repubblica italiana e il Giappone sulla sicurezza sociale, fatto a Roma il 6 febbraio 2009.
Nella G.U. n. 157 del 09 luglio 2015, è stata pubblicata la L. 2 luglio 2015, n. 100, la quale prevede la ratifica e l´esecuzione dell´Accordo tra la Repubblica italiana e le Isole Cayman sullo scambio di informazioni in materia fiscale, fatto a Londra il 3 dicembre 2012. Nella G.U. n. 157 del 09 luglio 2015, è stata pubblicata la L. 18 giugno 2015, n. 101, la quale prevede la ratifica e l´esecuzione della Convenzione sulla competenza, la legge applicabile, il riconoscimento, l´esecuzione e la cooperazione in materia di responsabilità genitoriale e di misure di protezione dei minori, fatta all´Aja il 19 ottobre 1996. Nella G.U. n. 157 del 09 luglio 2015, è stata pubblicata la Delibera della Presidenza del Consiglio dei Ministri, 11 giugno 2015, la quale prevede la proroga dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che hanno colpito il territorio delle provincie di Torino, Alessandria, Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli nei giorni dal 12 al 14 ottobre, il 4 e 5, l´11 e 12 ed il 14 e 15 novembre 2014. Nella G.U. n. 157 del 09 luglio 2015, è stata pubblicata la Delibera della Presidenza del Consiglio dei Ministri, 26 giugno 2015, la quale dichiara lo stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni dal 15 al 17 marzo e dal 23 al 25 marzo 2015 nel territorio delle provincie di Asti e Cuneo e dei comuni di Strevi in provincia di Alessandria e di Viù in provincia di Torino. Nella G.U. n. 157 del 09 luglio 2015, è stato pubblicato il Comunicato della Regione Toscana 9 luglio 2015, il quale stabilisce che il Commissario delegato ai sensi dell´art. 10, D.L. n. 91/2014, conv. in legge n. 116/2014, per l´espletamento delle procedure relative alla realizzazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico individuati negli accordi di programma sottoscritti tra il Ministero dell´ambiente e della tutela del territorio e del mare e le regioni, di cui all´art. 2, comma 240, della legge 23 dicembre 2009, n. 191 rende noto che con propria ordinanza n. 25 del 16 giugno 2015, ha provveduto ad approvare il nuovo Regolamento recante norme e procedure del rapporto di avvalimento per la realizzazione degli interventi previsti dall´Accordo di programma tra il Ministero dell´ambiente e della Tutela del territorio e del mare e la regione Toscana del 3 novembre 2010; che l´ordinanza è disponibile sul Bollettino ufficiale della regione Toscana n. 32, parte prima del 18 giugno 2015 e sul sito internet della protezione civile, tramite il percorso http://www.regione.toscana.it/-/elenco-delle-ordinanze-del-commissario-delegato. Nella G.U. n. 158 del 10 luglio 2015, è stata pubblicata la Delibera del Consiglio dei Ministri, 11 giugno 2015, la quale prevede la proroga dello stato di emergenza in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche che hanno colpito il territorio delle province di Grosseto, Livorno, Massa Carrara e Pisa nei giorni dall´11 al 14 ottobre 2014 ed il territorio delle province di Lucca e Massa Carrara nei giorni dal 5 al 7 novembre 2014. Nella G.U. n. 158 del 10 luglio 2015, è stata pubblicata la Delibera del Consiglio dei Ministri, 23 giugno 2015, la quale prevede la proroga dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che hanno colpito il territorio della regione Liguria nei giorni dal 3 al 18 novembre 2014.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh


cookie