29 Gennaio 2023
News
www.siproject.net

CIRCOLARE SETTIMANALE PER LO STUDIO NUMERO 22 DEL 5 GIUGNO 2015

05-06-2015 15:12 - Circolari Settimanali
LA SETTIMANA IN BREVE

LE PRINCIPALI NOTIZIE FISCALI DELLA SETTIMANA
Pagina 3

LE SCHEDE INFORMATIVE
ACCONTO TASI 2015
Si riepilogano in questa scheda i principali casi di versamento dell´acconto TASI 2015, in
scadenza il 16 giugno 2015.
Pagina 5

DICHIARAZIONE IMU ENTRO IL 30 GIUGNO
Scade il 30 giugno 2015 il termine di presentazione della dichiarazione IMU nel caso in cui
nel 2014 siano intervenute variazioni rilevanti ai fini del calcolo dell´imposta. Riepiloghiamo
l´adempimento.
Pagina 9

DETRAZIONE INTERESSI PASSIVI SU MUTUI PER L´ACQUISTO DELL´ABITAZIONE PRINCIPALE
In sede di dichiarazione dei redditi è possibile portare in detrazione gli interessi passivi
relativi al mutuo contratto per l´abitazione principale. Il limite massimo di spesa è di 4.000
euro, e l´importo massimo detraibile ammonta a 760 Euro.
Pagina 11

AGGIORNAMENTO CONTINUO: IL SAPERE PER FARE

ADEGUAMENTO AGLI STUDI DI SETTORE
Nella nostra consueta rubrica di aggiornamento, con una serie di domande e risposte,
Nella presente scheda, analizziamo come avviene l´adeguamento agli studi di settore per
le varie imposte e quali sono i suoi effetti.
Pagina 14

CASI RISOLTI
Pagina 17
PRASSI DELLA SETTIMANA

LE CIRCOLARI DELL´AGENZIA DELLE ENTRATE
Una sintesi dei contenuti delle Circolari dell´Agenzia in ordine cronologico
Pagina 18

LE RISOLUZIONI DELL´AGENZIA DELLE ENTRATE
Una sintesi dei contenuti delle Risoluzioni dell´Agenzia in ordine cronologico
Pagina 18

I COMUNICATI STAMPA DELL´AGENZIA DELLE ENTRATE
Una sintesi dei contenuti dei Comunicati stampa dell´Agenzia in ordine cronologico
Pagina 19

SCADENZARIO

SCADENZARIO DAL 05.06.2015 AL 22.06.2015
Pagina 21

Amici e Colleghi,

Ben ritrovati! Vediamo quali sono state le principali novità fiscali dell´ultima settimana.

Lo schema di Dpcm sulla proroga dei versamenti di UNICO 2015, che ha già ricevuto il visto
della Ragioneria dello Stato, potrebbe recare al suo interno anche la proroga del termine di
presentazione del modello 730/2015 all´Agenzia delle Entrate, attualmente fissato al 7 luglio 2015
.
La proroga sarebbe solo di una decina di giorni, però questi sarebbero sufficienti a complicare la
liquidazione dei rimborsi da 730
. Per i contribuenti, infatti, potrebbero sorgere problemi sia sui
tempi di erogazione dei rimborsi in busta a paga a luglio per chi risultasse a credito, sia sulla prima
rata per chi opta per il versamento dilazionato dell´Irpef a debito.

Il 27 maggio è stato firmato a Bruxelles un protocollo di modifica dell´accordo tra la Svizzera
e Unione europea
in merito allo scambio automatico di informazioni. In base al nuovo accordo, lo
scambio di informazioni tra Svizzera e Ue coinvolgerà non solo le banche, ma anche le società di
gestione e le imprese di assicurazione
. Il nuovo protocollo adegua la clausola sullo scambio
automatico di informazioni su richiesta all´attuale standard globale dell´Ocse (articolo 26 del
modello di convenzione dell´Ocse) per favorire il contrasto all´evasione fiscale.

Dal 1° giugno gli atti di aggiornamento catastale dovranno essere effettuati esclusivamente
online
. Diventa obbligatorio, infatti, l´invio via web all´Agenzia delle Entrate, da parte dei
professionisti (come geometri, ingegneri, architetti, dottori agronomi e periti), dei documenti
Docfa e Pregeo per l´aggiornamento delle banche dati catastali. Fino ad oggi l´invio telematico
è stato possibile in via facoltativa.

Con decreto del Ministero dell´Economia e delle Finanze datato 27 aprile 2015 e pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 122 del 28 maggio scorso
, è stata ampliata la platea dei soggetti che
hanno diritto al rimborso Iva in via prioritaria. Sono ora ammessi al rimborso IVA in via prioritaria
anche gli operatori economici che svolgono attività di proiezione cinematografica (codice Ateco
2007 59.14.00)
. Tali contribuenti saranno ammessi a partire dalla richiesta relativa al 2° trimestre
2015, quindi a partire dall´istanza da presentare entro il 31.07.2015 con il modello IVA TR.

L´Agenzia delle Entrate ha reso disponibili in rete, sul proprio sito internet, le applicazioni per
la trasmissione telematica del modello dichiarativo relativo al Consolidato nazionale e mondiale
e per il controllo
che permette di evidenziare eventuali anomalie o incongruenze. Si ricorda che
l´adesione all´istituto del consolidato nazionale o mondiale permette di avere un´unica
obbligazione tributaria a fronte di una moltitudine di imprese legate tra di loro da un rapporto di
controllo. L´utente può usufruire delle applicazioni direttamente dal web, senza scaricare alcun
software sul proprio Pc.

Il 29 maggio scorso, il dipartimento delle Finanze ha risposto ad una serie di quesiti sull´IMU
agricola
. Tra i principali chiarimenti, è stato precisato che la detrazione di 200 euro spettante per i
terreni già esenti da Imu e ora soggetti all´IMU deve essere ripartita proporzionalmente fra i vari
comproprietari
. Si tratta della detrazione dall´imposta introdotta dall´articolo 1, comma 1 bis del
D.L. n. 4/2015 (convertito nella Legge n. 34/2015) spettante per i terreni ubicati nell´allegato OA
della medesima legge, cioè l´allegato che elenca i Comuni montani e parzialmente montani
che, in base alla circolare n. 9 del 13 giugno 1993 erano considerati esenti dall´imposta comunale
e municipale, mentre ora non lo sono più. La detrazione è riservata ai proprietari in possesso della
qualifica di coltivatore diretto od imprenditore agricolo professionali (Iap) e iscritti nella gestione
previdenziale agricola. La detrazione spetta anche nel caso in cui questi abbiano concesso in
comodato o in affitto i terreni ad altri coltivatori diretti o Iap.

Con un provvedimento del 3 giugno 2015, l´Agenzia delle Entrate ha approvato le
specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati relativi al modello per la richiesta di
accesso alla procedura di collaborazione volontaria (voluntary disclosure) e per la
protocollazione della documentazione inviata a corredo. L´invio dei dati va effettuato
all´Agenzia delle Entrate attraverso il servizio telematico Entratel o Internet, in base ai requisiti
posseduti per la trasmissione delle dichiarazioni fiscali. La procedura può essere attivata fino al 30
settembre 2015 ed è ammessa per le violazioni commesse fino al 30 settembre 2014.

Con il provvedimento n. 75295/2015 del 3 giugno firmato dal Direttore dell´Agenzia delle
Entrate, il modello per le comunicazioni di inizio o cessazione dell´attività e variazione dati ai fini
IVA a parte delle persone fisiche è stato adeguato all´attuale normativa
. In particolare, il nuovo
modello AA9/12, utilizzabile a partire da oggi, è stato modificato nella sezione B, laddove va
indicata l´eventuale opzione per l´applicazione di uno dei regimi agevolati attualmente vigenti
per le persone fisiche: minimi o forfettari. Sarà comunque possibile continuare ad utilizzare il
(vecchio) modello AA9/11 qualora non si intenda esercitare l´opzione, ma solo fino al prossimo 30
settembre. Il provvedimento ha anche aggiornato le istruzioni del modello AA7/10, utilizzabile da
parte dei soggetti non persone fisiche. In particolare, sono state recepite le novità relative al Vies
apportate dal decreto semplificazioni e dal provvedimento 2014/159941, aggiornamento che è
stato peraltro recepito anche nel modello AA9/12.

Un augurio di buon lavoro dalla Redazione

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh


cookie