28 Gennaio 2023
News
www.siproject.net

CIRCOLARE SETTIMANALE PER LO STUDIO NUMERO 20 DEL 22 MAGGIO 2015

22-05-2015 15:52 - Circolari Settimanali
LA SETTIMANA IN BREVE
LE PRINCIPALI NOTIZIE FISCALI DELLA SETTIMANA
Pagina 3

LE SCHEDE INFORMATIVE
ENTRO IL 1° GIUGNO 2015 IL PAGAMENTO DELLA TASSA SULLE BARCHE
Il 1° giugno scade il termine di pagamento della tassa annuale sulle unità da diporto. La
scadenza, originariamente prevista per il 31 maggio, quest´anno slitta al 1° giugno in
quanto il 31 maggio cade di domenica.
Pagina 5

SEGNALAZIONI STUDI DI SETTORE 2014
Dal 6 maggio 2015 l´Agenzia delle Entrate ha aperto il canale on-line per inviare le
segnalazioni di non congruità, non coerenza o non normalità relative agli studi di settore
allegati al modello Unico 2014 (periodo d´imposta 2013). L´invio, che non costituisce un
obbligo, ma rappresenta un´opportunità di "dialogo" tra fisco e contribuente, sarà possibile
fino al 31 ottobre 2015.
Pagina 9

DETRAZIONE CANONI DI LOCAZIONE PER LAVORATORI DIPENDENTI TRASFERITI PER LAVORO
I lavoratori dipendenti che hanno trasferito la loro residenza nel comune dove lavorano,
per motivi di lavoro, hanno diritto ad un´agevolazione forfetaria in sede di dichiarazione
dei redditi. A tal fine, in vista di Unico 2015, devono ricordare di compilare il rigo RP72 della
sezione RP del modello Unico 2015.
Pagina 11

AGGIORNAMENTO CONTINUO: IL SAPERE PER FARE
IMU IMMOBILI STRUMENTALI: LA DEDUZIONE IN UNICO
In UNICO 2015 è possibile dedurre, con riferimento al periodo d´imposta 2014, il 20%
dell´IMU relativa agli immobili strumentali dal reddito d´impresa o professionale. Nella
nostra consueta rubrica di aggiornamento, analizziamo la corretta compilazione del
modello UNICO 2015 a tal fine, in vista dell´avvicinarsi dell´adempimento dichiarativo.
Pagina 13

PRASSI DELLA SETTIMANA
LE RISOLUZIONI DELL´AGENZIA DELLE ENTRATE
Una sintesi dei contenuti delle Risoluzioni dell´Agenzia in ordine cronologico
Pagina 19

I COMUNICATI STAMPA DELL´AGENZIA DELLE ENTRATE
Una sintesi dei contenuti dei Comunicati stampa dell´Agenzia in ordine cronologico
Pagina 19

SCADENZARIO
SCADENZARIO DAL 22.05.2015 AL 05.06.2015
Pagina 22

LA SETTIMANA IN BREVE

Amici e Colleghi,

Ben ritrovati! Vediamo quali sono state le principali novità fiscali dell´ultima settimana.

Si è tenuto il 18 maggio un primo incontro tra rappresentanti delle Entrate, Inps e CAF per
individuare le correzioni ai modelli 730 precompilati giunti con dati inesatti.
Allo studio c´è la
possibilità di inviare un avviso ai contribuenti che hanno già trasmesso il 730 precompilato in
presenza di alcune delle principali anomalie nei dati precaricati o mancanti, come i giorni
necessari per le detrazioni da lavoro o da pensione. Il passaggio successivo all´avviso è studiare
la soluzione per consentire di correggere o rifare la scelta. Sono tre le possibili ipotesi: consentire
l´annullamento della dichiarazione inviata e poi una ripresentazione tramite un Caf o un
intermediario abilitato; riaprire completamente la precompilata e permettere al contribuente di
reinviarla anche in autonomia; comunicare al contribuente di scegliere la strada del 730
integrativo entro il 26 ottobre o un modello Unico.

Dopo la sentenza della Corte costituzionale n. 70/2015, che ha stabilito l´illegittimità del
blocco alla perequazione per il 2012 e il 2013 per le pensioni superiori tre volte il trattamento
minimo, il Consiglio dei Ministri
ha varato questa settimana un decreto legge che stabilisce le
modalità ed i criteri con cui tali pensioni recupereranno la mancata perequazione. La scelta del
Governo, dettata dalla necessità di rispettare i parametri europei e di contenere il deficit sotto il
3%, è quella di regolarizzare il biennio 2012-2013 con un forfait decrescente in base all´importo
delle pensione, che andrà da 750 a 278 euro in base all´importo della pensione. L´adeguamento
non spetterà per le pensioni superiori ad un importo lordo di 3.200 euro. I rimborsi saranno
calcolati dall´Inps, non servirà la domanda. Il decreto legge varato dal Consiglio dei ministri del
18 maggio dovrà essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Sul sito internet dell´Agenzia delle Entrate è disponibile la versione beta di Gerico, il software
per la compilazione degli studi di settore. La nuova versione tiene conto dei correttivi anticrisi
analizzati dalla Commissione degli esperti nella riunione dello scorso 9 aprile e interessa 204 studi
di settore relativi al periodo d´imposta 2014. Sono disponibili in bozza sul sito dell´Agenzia delle
Entrate nella sezione dedicata agli studi di settore anche i modelli e le specifiche tecniche,
aggiornati con i correttivi anticrisi.

Dopo mesi di complicati confronti tecnici, sta per giungere al traguardo il decreto che
dovrà attuare la norma contenuta nella Legge di stabilità 2015 relativa al "patent box", il nuovo
regime fiscale opzionale che consente un´esenzione ai fini Ires e Irap (a regime al 50%) dei redditi
derivanti dall´utilizzo diretto, o dalla concessione in uso a terzi, di alcune tipologie di beni
immateriali come brevetti, marchi commerciali, opere dell´ingegno.

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 112/2015 del 16 maggio la Legge n. 62/2015
del 7 maggio, che disciplina il regime fiscale speciale applicabile, in deroga alle vigenti
disposizioni dell´ordinamento tributario nazionale in Italia e Taiwan, alle persone fisiche e
giuridiche che sono residenti in uno o in entrambi i territori. La nuova disciplina risolve il problema
della doppia tassazione, attiva lo scambio di informazioni fiscali, favorisce la cooperazione
amministrativa in funzione della lotta all´evasione fiscale transnazionale attraverso il superamento
del segreto bancario.

E´ pronta la versione definitiva del fac-simile del "waiver", l´autorizzazione che i contribuenti
che intendono usufruire della procedura di collaborazione volontaria devono rilasciare agli
intermediari finanziari esteri perché possano inviare all´Agenzia delle Entrate tutti i dati e le
informazioni riguardanti le attività oggetto della procedura. Il modello, pubblicato assieme alle
istruzioni, accoglie le osservazioni degli operatori del settore e dei professionisti a seguito della
consultazione pubblica relativa alla bozza pubblicata il 30 aprile 2015 sul sito delle Entrate.

Dal prossimo lunedì 25 maggio 2015 le dichiarazioni di intento in dogana potranno essere
presentate cumulativamente per più operazioni e gli importatori saranno dispensati dalla
presentazione cartacea del documento valido per evitare l´applicazione dell´Iva al confine. E´
quanto sottolinea l´Agenzia delle Dogane nella sua nota n. 58510 del 20 maggio 2015, al fine di
dare corso alla Risoluzione n. 38/E/2015 delle Entrate, con la quale l´amministrazione, superando
la precedente impostazione, ha ammesso la possibilità per il contribuente di produrre un´unica
dichiarazione cumulativa, valida per più operazioni, superando una criticità operativa molto
sentita dagli operatori. Pertanto, a decorrere dal 25 maggio, in applicazione dell´art. 20 del D.
Lgs. n. 175/2014 (decreto legislativo semplificazioni fiscali), gli operatori sono dispensati dalla
consegna in dogana della copia cartacea della dichiarazione d´intento e della relativa ricevuta
di presentazione ed è consentito l´utilizzo di un´unica dichiarazione d´intento per più operazioni
doganali.

Un augurio di buon lavoro dalla Redazione

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh


cookie