03 Febbraio 2023
News
www.siproject.net

CIRCOLARE SETTIMANALE PER LO STUDIO NUMERO 12 DEL 27 MARZO 2015

27-03-2015 17:54 - Circolari Settimanali
LA SETTIMANA IN BREVE

LE PRINCIPALI NOTIZIE FISCALI DELLA SETTIMANA
Pagina 3

LE SCHEDE INFORMATIVE

ISTANZA DI RATEAZIONE EQUITALIA ENTRO IL 31 LUGLIO
Con il decreto Milleproroghe è stata riaperta la possibilità, per i soggetti decaduti da precedenti piani di rateazione, di richiedere la riammissione alla procedura di rateazione presentando apposita domanda entro il 31 luglio. Il nuovo piano potrà essere al massimo di 72 rate, e si decade a seguito del mancato pagamento di 2 rate (anche non consecutive).
Pagina 5

BLOCCO ALIQUOTE GESTIONE SEPARATA INPS PER I "SENZA CASSA"
Il Decreto Milleproroghe convertito in legge ha stabilito il blocco al 27,72% dell´aliquota contributiva della Gestione Separata Inps 2015 per i titolari di partita IVA non iscritti ad altra gestione previdenziale. Per tale ragione, l´Inps, con la Circolare n. 58 dell´11 marzo 2015, ha aggiornato la sua precedente Circolare n. 27 del 5 febbraio 2015 e definito il nuovo contributo minimo annuo dovuto da tali soggetti per l´accredito dei contributi.
Pagina 7

SPESOMETRO 2015 E LE ALTRE COMUNICAZIONI CON IL MODELLO POLIVALENTE
Entro il 10.4.2015, per i soggetti con liquidazione IVA mensile, ed entro il 20 aprile per tutti gli altri, scade l´obbligo di presentazione dello spesometro relativo al periodo d´imposta 2014. L´obbligo di comunicazione riguarda tutte le operazioni documentate da fattura, senza limiti di importo, e quelle non soggette all´obbligo di fatturazione se di importo pari o superiore a 3.600 Euro (al lordo dell´Iva).
Pagina 10

AGGIORNAMENTO CONTINUO: IL SAPERE PER FARE

IL TFR IN BUSTA PAGA
Nella nostra consueta rubrica di aggiornamento, con una serie di domande e risposte, analizzeremo le modalità per la richiesta del TFR in busta paga, come stabilito dalla Legge di Stabilità 2015 e come attuato dal D.p.c.m. n. 29 del 20.02.2015.
Pagina 15

IL FAC-SIMILE DI MODELLO PER LA RICHIESTA DEL TFR IN BUSTA PAGA
Pagina 21

PRASSI DELLA SETTIMANA

CIRCOLARI DELL´AGENZIA DELLE ENTRATE
Una sintesi dei contenuti delle Circolari dell´Agenzia in ordine cronologico
Pagina 22

RISOLUZIONI DELL´AGENZIA DELLE ENTRATE
Una sintesi dei contenuti delle Risoluzioni dell´Agenzia in ordine cronologico
Pagina 23

I COMUNICATI STAMPA DELL´AGENZIA DELLE ENTRATE
Una sintesi dei contenuti dei Comunicati stampa dell´Agenzia in ordine cronologico
Pagina 24

SCADENZARIO

SCADENZARIO DAL 27.03.2015 AL 10.04.2015
Pagina 26

LA SETTIMANA IN BREVE

Amici e Colleghi,

Ben ritrovati! Vediamo quali sono state le principali novità fiscali dell´ultima settimana.

E´ stato reso disponibile sul sito internet dell´Agenzia delle Entrate il nuovo modello Iva Tr da utilizzare a partire dal prossimo mese di aprile per chiedere il rimborso o usare in compensazione il credito Iva maturato nel primo trimestre del 2015. A seguito delle novità in tema di split payment ed alle semplificazioni in tema di rimborsi Iva, si è reso, infatti, necessario un aggiornamento del modello.

Con un provvedimento del 20 marzo 2015, l´Agenzia delle Entrate ha apportato alcune modifiche alle istruzioni del modello 730/2015, necessarie per l´adeguamento alle disposizioni intervenute dopo l´approvazione del modello del 15 gennaio scorso e anche per correggere alcuni errori materiali. Una delle modifiche riguarda l´IMU sui terreni agricoli, considerato che è del 24 gennaio il D.L. n. 4/2015 che ha introdotto ulteriori criteri per l´esenzione ed è del 4 febbraio la risoluzione 2/Df, con la quale il dipartimento delle Finanze ha fornito chiarimenti in merito alla loro applicazione. Infine, è solo del 17 marzo, la Risoluzione 27/E/2015 in cui viene riportata la lista dei partiti politici a cui è possibile destinare il 2‰ della propria Irpef, elenco che è, quindi, stato riportati nella penultima pagina delle istruzioni del modello 730/2015.

E´ stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 70 del 25 marzo 2015 la legge di conversione del decreto sull´IMU agricola. Si tratta della Legge n. 34 del 24.03.2015, di conversione del D.L. n. 4 del 24.01.2015. L´iter parlamentare ha apportato modifiche al provvedimento originale. In particolare, è stata introdotta, dal 2015, una detrazione d´imposta di € 200 per i terreni dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali. L´esenzione dall´Imu è applicata (già dal 2014) ai terreni agricoli, anche se non coltivati, che si trovano sul territorio dei comuni classificati come totalmente montani nell´elenco pubblicato sul sito internet dell´Istat (codice "TM" nella colonna "comune montano"). Allo stesso modo sono esenti i terreni agricoli ubicati nelle isole minori. Solo per l´anno 2014 non si paga l´IMU anche per i terreni che erano esenti dall´imposta secondo i criteri fissati dal precedente decreto Mef del 28 novembre 2014. Fino al 31 marzo sarà ancora possibile pagare l´Imu 2014 sui terreni agricoli senza applicazione di sanzioni e interessi. Chi ha versato l´imposta per terreni che in base ai nuovi criteri risultano esenti, ha diritto al rimborso da parte del Comune.

Con il provvedimento del 23.03.2015 l´Agenzia delle Entrate ha previsto che a partire dal prossimo 1° giugno 2015, il modello F24 potrà essere utilizzato anche per il pagamento delle somme dovute a seguito di avviso di accertamento (prodotto successivamente al 1° giugno 2015) relativo a violazioni in materia catastale.

Con un altro provvedimento, sempre del 23 marzo 2015, l´Agenzia delle entrate ha reso disponibili le specifiche tecniche per la trasmissione telematica della dichiarazione UNICO 2015-PF, oltre dei dati per l´applicazione dei parametri e degli indicatori di normalità economica e dei dati riguardanti le scelte per la destinazione dell´8, del 5 e del 2 per mille dell´IRPEF
Mancano ormai pochi giorni all´avvio dell´obbligo di fatturazione elettronica nei confronti di tutte le amministrazioni pubbliche, previsto per il 31 marzo. Sono interessate al nuovo obbligo tutte le Amministrazioni pubbliche, non solo quelle riportate nell´elenco Istat, ma anche le autorità indipendenti e le amministrazioni di cui all´art. 1, comma 2 del D.lgs. 165/2001. La fatturaPa è un documento informatico, in formato xml, sottoscritto con firma elettronica qualificata o digitale, che garantisce l´origine e l´integrità del contenuto. La FatturaPA dovrà contenere le informazioni obbligatorie ai fini fiscali secondo la normativa vigente, e quelle necessarie per una corretta trasmissione della fattura attraverso il Sistema di Interscambio. La trasmissione dalle fatture, infatti, dovrà avvenire esclusivamente attraverso il sistema di interscambio -Sdi. Con l´avvio della nuova fase obbligatoria, le amministrazioni non potranno accettare le fatture emesse o trasmesse in forma cartacea, e trascorsi 3 mesi dalla data di decorrenza dell´obbligo, le PA non potranno nemmeno procedere al pagamento - neppure parziale- fino all´invio del documento in formato elettronico.

Un augurio di buon lavoro dalla Redazione

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh


cookie